Stampa questa pagina

Bene Fassino. Enti Locali fanno salti mortali, Governo aiuti di più i Comuni, cittadini esigono servizi

Bene Fassino. Enti Locali fanno salti mortali, Governo aiuti di più i Comuni, cittadini esigono servizi

(10/07/2015) - Ha ragione il presidente dell'Anci Piero Fassino, dopo anni di costanti riduzioni di risorse verso gli Enti Locali è tempo di aprire una stagione nuova. Il Governo centrale deve fare di più per i territori. I cittadini chiedono servizi di qualità. Pretendono dai Comuni trasporti più efficienti, strade più pulite, più posti nelle scuole dell’infanzia, una più efficace manutenzione delle strade e della città in generale, una maggiore attenzione alle periferie, il rafforzamento dei servizi sociali e più occasioni culturali.

Gli amministratori locali stanno facendo i salti mortali per garantire tutto ciò e mantenere i servizi a livelli accettabili in una fase delicata come questa. Non si possono fare sempre miracoli, però. Servono strumenti e risorse adeguate a governare le città. A Roma abbiamo portato a termine, in largo anticipo, tutte le misure concordate con il Governo sul piano di rientro dal debito e di forte contenimento della spesa. Abbiamo tagliato gli sprechi. Siamo stati i primi in Italia a eliminare totalmente le auto blu, ad esempio, riducendo all’osso i costi dell’autoparco capitolino e introducendo pratiche innovative, come la vendita su E-bay delle auto. Abbiamo ridotto drasticamente le spese sugli affitti passivi ben prima che lo sollecitasse il Governo centrale.

E’ evidente, però, che se dal 2007 al 2015 le amministrazioni comunali hanno contribuito al risanamento delle casse dello Stato con oltre 18 miliardi di euro, come ha ricordato oggi Fassino, il lavoro degli amministratori locali è stato incredibilmente difficile. In un contesto come questo, infatti, per non ridurre i servizi ai cittadini a livello locale, abbiamo dovuto riorganizzare completamente la spesa e i servizi erogati, talvolta arrampicandoci sugli specchi.

La funzione dello Stato non può essere ridotta solo alla fustigazione degli Enti Locali, perché i cittadini italiani pagano le tasse ed esigono giustamente i servizi erogati dai Comuni, quelli di maggiore impatto nelle loro vite. I Comuni devono perciò essere messi nelle migliori condizioni per poter assolvere alle proprie funzioni e dare risposte concrete alle persone. I fondi e le misure previste da parte del Governo per il Giubileo a Roma, ad esempio, a che punto sono?