Stampa questa pagina

Condannati i 4 carabinieri che ricattarono Marrazzo

Condannati i 4 carabinieri che ricattarono Marrazzo

Sono stati condannati i 4 carabinieri che nel 2009, con una irruzione criminale in un appartamento di Via Gradoli, dettero vita ad un ricatto nei confronti dell'allora Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo.

Piero Marrazzo, a cui va tutto il mio affetto, fu costretto a dimettersi sotto la pressione di un linciaggio mediatico (e di un certo moralismo sposato anche da una parte del centro sinistra) che impedì una difesa necessaria di una persona onesta, un bravo professionista e un capace Presidente su una vicenda, seppur delicata, che riguardava strettamente la sua vita personale. Sono stati per Piero, la sua famiglia, i suoi cari, anni di terribile sofferenza. La Giunta, di cui facevo parte, stava  lavorando bene ed era nell'aria una sicura riconferma. Ma a causa di questa ignobile storia alle elezioni vinse il centrodestra, e furono anni terribili per la Regione Lazio. Ieri é arrivata la condanna, ma rimane non svelata la macchinazione come il nome dei mandanti di un tale vile congiura.